Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Ematobase.it

Risultati ricerca per "Gravidanza"

I contraccettivi ormonali combinati ( CHC ), cioè quelli che contengono sia un estrogeno sia un progestinico, sono i metodi di contraccezione più utilizzati nel mondo. Spesso sono accusati di favorire ...


Nella terminologia ostetrica i termini asfissia, acidosi, acidemia,sofferenza asfìttica e sofferenza fetale acuta vengono spesso utilizzati come sinonimi. Anche il termine ipossia viene utilizzato in ...


Il termine macrosomia fetale implica una crescita del feto oltre uno specifico peso, di solito 4-4.5Kg, indipendentemente dall'epoca gestazionale.I fattori di rischio per la macrosomia fetale sono:Pes ...


Si parla di morte endouterina del feto per definire la morte del feto dopo la 20ª settimana di gravidanza e prima della sua completa espulsione.La morte endouterina del feto è associata ad alcuni fatt ...


Alterazioni di volume della placentaLe alterazioni volumetriche placentari sono generalmente espressione di uno squilibrio che vari stati morbosi, materni e/o fetali, possono creare a livello placenta ...


La placenta, invece di assumere la tipica forma discoidale a focaccia, può assumere forme diverse ( a rene, a ferro di cavallo ) mantenendo un corpo unico o presentandosi divisa in due o più lobuli.A ...


Normalmente la placenta si inserisce sul fondo o su una delle due pareti del corpo uterino.Anomalie di inserzionePlacenta previa: si inserisce tutta o in parte sulla porzione istmica dell’utero la cui ...


La presenza di meconio ( il materiale contenuto nell'intestino del feto ) nel liquido amniotico è indice di compressione fetale, ed è espressione di maturazione dell’apparato digerente fetale ( in par ...


Si definisce oligoidramnios una riduzione del liquido amniotico, mentre si parla di anidramnios per indicare l’assenza assoluta o quasi di liquido amniotico.L’oligoidramnios si riscontra nel 3.9% di t ...


Durante lo sviluppo endouterino il feto è circondato dal liquido amniotìco, contenuto nel sacco amniotico, costituito a sua volta da una membrana più interna, l’amnios, e da una più esterna, il corion ...


Il parto pretermine è definito dall’insorgere di contrazioni dolorose, ritmiche, ripetute, con dilatazione cervicale, discesa della parte presentata e quindi nascita del feto prima di 37 settimane.Tal ...


II ritardo di crescita intrauterino interessa dal 3% al 7% delle gravidanze e definisce la situazione di crescita rallentata del feto.E’ molto importante riconoscere per tempo questa evenienza, al fin ...


MorbilloIl morbillo è una malattia altamente contagiosa trasmessa da un Paramixovirus. E’ caratterizzata da una fase acuta in cui i sintomi sono rappresentati da febbre elevata, esantema tipico, tosse ...


Le epatiti A, B, C e D sono infezioni virali a carattere sistemico prevalentemente a tropismo epatico.Epatite AL’agente eziologico dell’epatite A è un virus a RNA trasmesso per via oro-fecale attraver ...


Lo Streptococco B è un batterio che colonizza la vagina o il retto nel 40% delle gravidanze, rendendosi responsabile di infezioni del tratto urinario, parto prematuro, rottura prematura delle membrane ...