Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Gastrobase.it

Diagnostica ecografica in gravidanza


L’ecografia è molto importante per la diagnosi di gravidanza e per il monitoraggio fetale fino al momento del parto.

Questa tecnica permette di stabilire accuratamente l’età gestazionale, la regolarità ed i difetti della crescita fetale, consente di effettuare l’amniocentesi, la villocentesi, la cordonocentesi ed inoltre viene utilizzata per la valutazione della placenta e dei movimenti fetali.

In gravidanza l’ecografia può essere eseguita sia per via addominale sia per via vaginale.

Il rilevamento della gravidanza iniziale è più precoce con sonda vaginale: la camera gestazionale può essere visualizzata alla 4ª- 5ª settimana, l’embrione con il battito cardiaco fetale è rilevato alla 6ª settimana, già alla 7 ª settimana si può misurare la lunghezza vertice-sacro.
Il calcolo dell’età gestazionale con questa tecnica varia di +/- 3 giorni ( affidabilità 90% ) fra la 7ª e la 10ª settimana.

Anche la gravidanza ectopica può essere diagnostica precocemente e, di regola, se il sacco ovulare non è situato all’interno della cavità uterina quasi sicuramente si tratta di una gravidanza ectopica.

Alla 12ª settimana il parametro più studiato del feto è il diametro biparietale, la cui lunghezza è in funzione della crescita fetale e dell’età gestazionale: con questa tecnica l’età gestazionale è abbastanza attendibile fino alla 20ª settimana ( +/- 7giorni ), dopo tale epoca l’attendibilità è soggetta ad errori molto ampi. Successivamente possono essere calcolate le circonferenze cranica ed addominale.
L’ecografia identifica precocemente dalla 14 ª -15ª settimana il sesso del nascituro e l’eventuale presenza di beanza cervico-istmica.

Fin dalla 10ª -13ª settimana è possibile identificare alcune malformazioni fetali, verso la 20ª è possibile studiare l’anatomia fetale ( nuclei di ossificazione, polmoni, eventuali malformazioni cardiache, ecc. ).
Durante il 3° trimestre l’ecografia è indispensabile per valutare la crescita fetale, il liquido amniotico, l’anatomia della placenta e del feto, ed il rilevamento più accurato di malformazioni fetali, di gravidanze gemellari e delle loro problematiche. ( Xagena2010 )

Gyne2010 Diagno2010


Indietro